E’ n'ammuina
-Settembre 2009 -
Orlando Marano

O munno se mbrogghia
E tutt’arravogghia
E ogni gghiuorno ca passa
se ’mbrogghia  a matassa

O munno  e nu suonno
Nu suonno  ‘mbrogghiato
Rorme allerta a persona
Ca se crere ascetata
                                     
Quanno suspiri
 pe coppa ste prete
 O posto e j’ annanzi
 se và  cchiù addereto
Sulo sti mmura
no poco affumate
Te ranno a ‘mmente
ro tiempo passato

chi chiange e chi rire
e chi s’accontenta
te vard’attuorno
e non sienti niente

cammini cercanno
pe dinto ste mmura
no segno na voce
ca c’ iajmmo scordato
              
so  storie noste
no poco scagnate
songo  i  ricordi
re tiempi passati
               
quanno i nemici
do Rè  Francischiello
vottavono  o banno
pe  sti Paesielli

“Facimmo Ammuina”
Tutti chilli che stanno a ‘nnanzi,
 vann’ a reto.
Tutti chilli che stann’ a reto
vann’ a ‘nnanzi.
Tutti chilli che stann’ a diritta
vann’ a manca.
Tutti chilli che stanno a manca
 vann’ a diritta.
Tutti chilli che stanno abbascio
vann’ ‘ncoppa.
Tutti chilli che stanno ‘ncoppa
vann’ abbascio.
Chi nun tene nient’a ffa,
 s’aremenono a qua e a là

 

O tiempo è passato
E o Rè non ce stà
Sempe Ammuina
Qu’abbascio se fà

Niente è cagnato
Pe  chi è comandato
A storia è a stessa
Pe  sotta  và o fessa

O tiempo passato
 pensare ‘nce fa
A vita nosta
ha putimmo cagnà!.
O tiempo passato
pensare ‘nce  fa
a vita nosta
ha vulimmo cagnà!